Padova fa battere il cuore

“Progetto Vita” Padova

“Progetto Vita” nasce a Piacenza nel 1998 con lo scopo di installare defibrillatori accessibili al pubblico e favorire un rapido soccorso alle vittime di arresto cardiaco improvviso. Nel 2016 sono stati pubblicati sull’American Heart Journal (Am Heart J. 2016 Feb;172:192-200) i dati scientifici del progetto che hanno dimostrato come l’intervento col defibrillatore pubblico abbia più che raddoppiato le probabilità di sopravvivere all’arresto cardiaco improvviso. Pochi altri interventi di salute pubblica sono ugualmente efficaci. In molte alte città italiane sono stati costituiti “Progetti Vita” ad opera di associazioni che hanno formato un coordinamento.

I defibrillatori sono stati acquisiti con fondi:

  • Ricavati dall’evento di beneficenza “Festa di Medicina 2016”, organizzato dall’Associazione “Studenti e Professori di Medicina Uniti Per
  • Farmacie comunali Padova (acquisto di un defibrillatore)
  • Rotaract Padova Euganea
  • Coniugi Francesco Pinton e Margherita Mescalchin (che come regalo di nozze hanno chiesto una donazione per i defibrillatori)
  • Ditta LifeTree

Oltre alla fornitura dei defibrillatori e a un contratto di manutenzione per 4 anni, l’associazione di promozione sociale “Padova fa battere il cuore” ha provveduto a far formare con corsi BLSD 30 farmacisti che lavorano nelle farmacie dove sono stati posizionati i defibrillatori e che con maggiore probabilità potrebbero dover utilizzare i dispositivi. La formazione è stata eseguita dalla dott.ssa Milena Perini (Istruttore Nazionale BLSD Aut. Regione Veneto RV140). Incontri di informazione e formazione aperti alla cittadinanza verranno organizzati in collaborazione col comune.

Elenco defibrillatori già posizionati
1. Fermata Tram Prato della Valle
2. Via Gualchiere incrocio via Roma (rotatoria via Roma via XX Settembre)
3. Via Alessio Giulio fronte civico 4 (centro San Gaetano)
4. Corso Milano via Rolando Da Piazzola (dall’altra parte strada rispetto teatro Verdi)
5. Piazza Eremitani
6. Via Giacomo Matteotti vicino fermata Bus (largo Europa – via San Fermo)
7. Farmacia piazza delle Erbe
8. Farmacia comunale San Bellino via D. Bramante 14
9. Farmacia comunale San Lorenzo via E. Petrella 6
10. Farmacia comunale Santa Rita via J. Facciolati 35
11. Farmacia comunale Palestro via Palestro 28

Prossimo posizionamento
1. Lato Palazzo Moroni (acquisito con altri fondi)
2. Piazza Duomo

Cosa fare in caso di necessità:
Prima di tutto chiamare il 118, che è stato avvisato con apposito modulo regionale della posizione dei defibrillatori e che può aiutare l’utente.

← Cercate questo segnale: 

La teca si apre tirando il coperchio verso il basso, scatterà un allarme antifurto.

Accendere il defibrillatore e seguire le istruzioni vocali (dirà di estrarre gli elettrodi adesivi, applicarli sul torace come indicato dalle figure e attendere che il defibrillatore analizzi il ritmo. Solo in caso il defibrillatore rilevi la necessità di una scarica, illumina il pulsante di scarica che può essere premuto dall’operatore, altrimenti non è possibile erogare la scarica. Una volta erogata, o non erogata la scarica, le istruzioni vocali istruiranno l’operatore a praticare il massaggio cardiaco finché la vittima non riprende conoscenza o arrivano i soccorsi).